Castagne… 5 itinerari dove raccoglierle in provincia di Bergamo

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Castagne… 5 itinerari dove raccoglierle in provincia di Bergamo

Le castagne sono il frutto principe dell’autunno. Quando i boschi iniziano a tingersi di colori caldi e le giornate si fanno più corte e fresche, è tempo di infilare scarpe e guanti ed andare alla ricerca di questo frutto di stagione. La provincia di Bergamo ospita diversi boschi dove è facile trovarle, ed in questo articolo andremo a descrivere alcuni degli itinerari più “remunerativi”.

Oggi si esce a raccogliere castagne principalmente come momento aggregativo e di svago, per il piacere di passeggiare nei boschi in autunno e la soddisfazione di trovare quelle più grosse, ma in passato la castagna ha rappresentato un valido contributo all’alimentazione delle fasce più povere della popolazione. E chissà che in questo periodo di crisi economica, non tornino nuovamente ad esserlo. Perché le castagne raccolte, oltre che buone, sono anche gratis. Unica accortezza, vanno raccolte in boschi pubblici o non in utilizzo, altrimenti sarà necessario chiedere prima il permesso ai proprietari.

Come anticipato in precedenza, ora andremo ad illustrare 5 itinerari dove è facile trovarle, in provincia di Bergamo. Sono percorsi facili, dove anche le famiglie con bambini possono divertirsi. Ma prima, vedremo assieme alcuni utili consigli su come rendere più facile la raccolta.

Alcuni consigli su come raccogliere al meglio le castagne

Innanzitutto partiamo da cosa è opportuno indossare e portare. Un paio di scarpe robuste e comode, meglio se da trekking, sono l’ideale per affrontare i sentieri umidi e scivolosi, tipici di questa stagione. Quindi un paio di guanti, per evitare di pungerci con gli aghi dei ricci. Un bastone, per smuovere le foglie cadute sul terreno senza doverci piegare continuamente, è molto utile. Infine, un cesto di vimini od un sacco di juta, sono più indicati di un sacchetto di plastica, per favorire la traspirazione delle castagne che andremo a raccogliere.

Per trovare le castagne più grosse e che nessuno ha ancora raccolto, sarà necessario uscire dal sentiero ed addentrarci nel bosco. Privilegiate le castagne ancora lucide e piene, prive di fori (dovuti ai vermi) od in cattivo stato di conservazione, sintomo che sono già marce e non più commestibili. La tempistica nella scelta della giornata sarà opportuna, troppo presto e non ne troveremo ancora pronte, troppo tardi e saranno già state raccolte dai più esperti e resteranno sul terreno quelle più piccole, brutte e marce. Un buon consiglio è uscire dopo giornate con forte vento, che avrà scosso i rami e fatto cadere a terra i ricci.

5 itinerari in provincia di Bergamo

La provincia di Bergamo è ricca di itinerari dove è facile raccogliere le castagne. Abbiamo raccolto per voi quelli più noti e ricchi di questo frutto:

  1. La Maresana.
  2. La Castagneta.
  3. Il Monte Misma.
  4. Pontida.
  5. Albenza.

La Maresana è il colle (è di poco inferiore alla quota di 600 metri, necessaria per fregiarsi dello status di Montagna) di Bergamo, posta lungo la dorsale che sancisce l’inizio della Val Seriana, a Nord Est della Città. I suoi boschi di castagno sono la meta ideale per chi, in autunno, è alla ricerca di questi frutti e sono molto frequentati. Abbiamo descritto l’itinerario per salire su questo colle, in questo articolo.

La Castagneta, nel cuore del parco dei Colli di Bergamo ed interamente all’interno del territorio comunale della città, rappresenta, come dice il nome stesso dell’area, un’ottima zona dove fare raccolta, percorrendo l’antica via dei Vasi, per giungere sul confine con il comune di Ponteranica. Essendo anch’essa molto frequentata, sarà opportuno battere i boschi più lontani dalla mulattiera, per vincere l’agguerrita concorrenza.

Il Monte Misma, con i suoi 1160 metri d’altezza, rappresenta una delle prime cime significative delle Prealpi bergamasche, in Val Seriana. Le sue pendici sono interamente ricoperte di boschi di castagni e diversi itinerari lo risalgono. Abbiamo descritto il percorso più classico in questo articolo.

A Pontida, in Val San Martino, ci sono splendidi boschi di castagno che garantiscono sempre abbondanti raccolti. Si parte dal santuario della Beata Vergine di Caderizzi, alle pendici del monte Canto, e ci si inoltra nel bosco. Il sentiero è un po’ ripido e sdruccevole, e bisogna addentrarsi bene nel bosco, ma in questo modo la concorrenza è molto limitata.

Chiudiamo questa proposta di itinerari spostandoci verso la Val Imagna, sulle pendici dell’Albenza, ad Almenno San Bartolomeo. L’antica mulattiera che risale le pendici della Roncola e che collega le varie contrade è il percorso dove troveremo tappeti di ricci e frutti di ottima qualità e dimensioni.

Itinerari bonus fuori dalla provincia di Bergamo

Tutta la fascia pre-alpina della Lombardia è ricca di boschi di castagno, dove è facile raccogliere questi frutti di stagione. Per gli amici lombardi che ci leggono, abbiamo voluto raccogliere due altre località ed itinerari bonus:

  1. Il lago d’Idro.
  2. La Val d’Intelvi.

Posto nella bresciana Val Sabbia, sul confine con il Trentino, il lago d’Idro è un magnifico specchio d’acqua, meno noto dei “fratelli” più grandi, Iseo e Garda. Oltre ad offrire ottimi spunti per chi è alla ricerca di relax o di attività sportive, le pendici dei monti verso il paese di Capovalle offrono numerosi sentieri dove è possibile raccogliere le castagne. Abbiamo descritto quello che offre questo splendido lago in questo articolo.

La Val d’Intelvi, in provincia di Como, ospita dei bellissimi boschi di castagno. Il percorso si snoda lungo il famoso “Sentiero delle Espressioni”, che raccoglie opere e statue intagliate da tronchi e rami, e che rappresentano fauni, folletti, elfi e spiriti del bosco. E quindi un’uscita ideale anche per famiglie e bambini. Abbiamo descritto lo sviluppo dell’itinerario, in questo articolo.

BergamoXP

BergamoXP è il primo centro di sport acquatici della provincia di Bergamo. Siamo professionisti specializzati nelle discipline del Kayak, Canyoning, Rafting, Hydrospeed, River Trekking. Siamo un team di appassionati di natura, outdoor ed avventure, amanti e conoscitori del nostro territorio. Se ti è piaciuto l’articolo del nostro blog, sempre consultabile gratuitamente e ricco di spunti su come passare del tempo libero nella natura della nostra provincia e regione, corri a guardare i nostri eventi e proposte a questa pagina.

Scegli BergamoXP, l’avventura dietro casa ti aspetta!

CONDIVIDI SU:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
API key not valid, or not yet activated.

Esperienze outdoor per tutti!

Lascia un commento

Articolirecenti

Varese

Gita al Sacro Monte di Varese

Passeggiando tra Fede e Natura In questo itinerario descriviamo il percorso per il famoso Sacro Monte di Varese, sito Patrimonio dell’UNESCO dal 2003. Come suggerisce il

Leggi tutto »
Bergamo

Escursione al Monte Linzone

Balcone sulla Brianza. Quella descritta è una facile escursione al Monte Linzone, sulle Prealpi Orobie ed in particolare in Valle Imagna. Un’uscita che consente di ammirare

Leggi tutto »